|||

Undiscovery Country #01. Alla scoperta di un nuovo (vecchio) mondo.

Author: Anders Ge.

Da circa 30 anni, gli Stati Uniti si sono isolati dal resto del pianeta. In cerca di una cura per una pandemia che minaccia tutta la vita, una squadra varca i confini degli ex Stati Uniti d’America ma quello che scopriranno, non corrisponde a quanto si aspettavano di trovare.

Undiscovered Country #01 (evidenza)


NB. Il fumetto recensito è al momento disponibile solo in edizione originale in inglese.


In un futuro non troppo distante da noi, la civiltà globale si sta frantumando. Da circa 30 anni, gli Stati Uniti si sono letteralmente murati per isolarsi dal resto del pianeta. Quando i membri di una squadra in cerca di una cura per una pandemia globale, che minaccia di mettere fine sia all’Est che all’Ovest, varcano i confini di quelli che un tempo erano gli Stati Uniti d’America, si trovano costretti a lottare per la sopravvivenza in una strana e letale terra, avvolta nel mistero dopo essersi separata dal resto del mondo senza alcuna spiegazione oltre trent’anni prima.

Undiscovered Country #01 (cover 08)Undiscovered Country #01 (cover 08)

Scott Snyder (American Vampire, Detective Comics, Batman) e Charles Soule (Swamp Thing, Red Lanterns, Daredevil, Wolverines, Star Wars: Poe Dameron, Inhumans, Astonishing X-Men) con il primo numero di Undiscovered Country, mettono in piedi una storia ricca di avvenimenti ed informazioni che servono da base per i numeri a venire. I due autori riescono a compensarsi a vicenda, traendo l’uno dall’altro la giusta misura creativa, senza inciampi di sorta, dando così vita a storie personali, distopia, riferimenti e disamina della situazione geopolitica mondiale e parecchia azione. Il tutto tenuto insieme da fili narrativi avvincenti e coerenti che i due tessono senza sbilanciarsi troppo in spiegoni pseudo scientifici o ideologici. Non che non siano presenti, sia chiaro, ma sono molto concisi e concentrati sulla reale utilità per la trama e per l’introduzione (quasi) continua di nuovi spunti e idee, che si susseguono tra loro, lasciandoci intendere un futuro estremamente interessante per la serie.
Di certo non ci si annoia leggendo questo fumetto.
Il primo numero inquadra gli Stati Uniti e i problemi a cui devono far fronte in un modo molto simile al nostro, senza però cadere nella facile banalità. Troviamo complessità e personaggi ben strutturati, che fanno da premessa a futuri ed interessanti sviluppi con ampi spazi di movimento.
Undiscovered Country #01 eccelle nel presentare fin da subito e molto chiaramente il suo potenziale, senza trattenersi e risparmiare colpi” per le uscite future, dando al lettore gli stimoli necessari per continuare nella lettura, anche se ci sono parecchi misteri nella storia che sicuramente apriranno sbocchi inaspettati.

Undiscovered Country #01

Undiscovered Country #01

Undiscovered Country #01

L’ottimo Giuseppe Camuncoli (The Amazing Spider-Man, The Superior Spider-Man, Darth Vader, Hellblazer) cambia le nostre aspettative su come potrebbero apparire gli Stati Uniti dopo un isolamento che dura da trent’anni.
Il disegnatore reggiano dà il meglio nella rappresentazione di uno strano” paesaggio americano, tanto familiare quanto estraneo”, particolarmente suggestivo specialmente nell’iconico sfondo della Monument Valley, in cui il mito della vecchia America di frontiera incontra qualcosa di sconosciuto, quasi oscuro.
Camuncoli, anche con il sostanziale aiuto dato dai colori di Matt Wilson (Phonogram, The Wicked + The Divine, Paper Girls) e le inchiostrature di Daniele Orlandini (Darth Vader, Han Solo), ha il grande merito di essere riuscito ad illustrare un mondo nuovo” ma al tempo stesso noto, che mantiene coerenza e credibilità anche quando le cose si fanno più strane, più visionarie, tanto da poter sembrare grottesche.
Il surrealismo esiste nel fatto che cose” sono un po’ strane ed esagerate: trovarsi, ad esempio, di fronte allo Zio Sam, non è proprio quello che ci si aspetterebbe di vedere in un fumetto di questo tipo (ma neanche un personaggio con una maschera che ricorda molto un Tusken Rider di Star Wars, i nostri” Sabbipodi, per intenderci).
Ci sono tavole doppie che meritano più di una visione e spesso si resterà decisamente affascinati, sia per la ricchezza dei disegni che per la loro costruzione.
Una menzione d’obbligo anche per il lettering di Crank! (Rick and Morty, Revival, Hack/Slash, Unearth), perfetto nelle dimensioni e nella leggibilità.

Undiscovered Country #01 (cover 06)Undiscovered Country #01 (cover 06)

Nel primo numero di Undiscovered Country non si parla molto dei temi che verranno affrontati con il proseguo della serie, ma la messa in scena è grande e molto affascinante, abbastanza da promettere un crescendo che difficilmente si vede in un primo numero, offrendo l’esatto tipo di sorpresa che ogni nuovo fumetto dovrebbe avere, ma che difficilmente si ha la fortuna di trovare.

Undiscovered Country #01

Undiscovered Country #01

Questo primo numero di Undiscovered Country mette molta carne al fuoco, ed il lettore avrà parecchio materiale disponibile su cui ragionare in vista dei numeri che seguiranno.
Si tratta di un debutto decisamente interessante, probabilmente uno dei migliori di questo 2019.
La sua storia parla del momento politico attuale in modo evidente, in modo particolare considerando l’immagine dell’enorme muro di confine che circonda gli Stati Uniti.
In Undiscovered Country assistiamo al dilagarsi di epidemie a livello globale, carestia, separatismo e isolazionismo, argomenti con cui si poteva già riempire il numero, ma tra le righe c’è di più. Spunti pronti a crescere, idee e prospettive future che lasciano presagire uno sviluppo molto interessante per l’intera vicenda e che rendono la lettura di questo primo albo molto stimolante.
Il numero mette a fuoco gli Stati Uniti ed i problemi che devono affrontare per relazionarsi con la realtà che li circonda senza commettere mai l’errore di approcciarvisi banalmente. C’è spazio per i personaggi e per una certa complessità della trama in vista degli sviluppi futuri.
Ma quello che in questo primo numero troviamo, meglio che in molti altri comics ai cancelli di partenza, è la chiara presentazione del suo potenziale che, fin dalle prime battute, non si trattiene deflagrando subito, pur mantenendo un’alta aspettativa per la storia e per i misteri che vengono introdotti.
L’hype per l’attesa dei prossimi numeri è garantito e se le premesse saranno mantenute, cosa che sinceramente ci si può aspettare visti i nomi coinvolti, Undiscovered Country sarà quasi certamente un successo.
Intanto, per quanto mi riguarda, ho deciso di salire a bordo. E voi?

Sorprendente


Undiscovered Country #01 (cover 01)Undiscovered Country #01 (cover 01)

Undiscovered Country
#01

storia: Scott Snyder & Charles Soule
disegni e chine: Giuseppe Camuncoli,
Daniele Orlandini
colori: Matt Wilson
lettering: Crank!

Image Comics
pag. 44
spillato
colore

#01
6 novembre 2019
mensile


Up next 2019-11-06 E tu vivrai nel terrore! L’aldilà. E non avremo scampo. IPSE DIXIT — Neil Peart
Latest posts Hedra. Non ci sono suoni nello spazio. The Sandman (Audible) - Atto I e II. Un capolavoro da ascoltare. The Marvel Age of Comics 1961-1978. Quando la Casa delle Idee era anche la Casa delle Meraviglie. I Puffi neri. Peyo razzismo e GNAP! GNAP! Paranoid. I Black Sabbath segnano il rock per sempre. Gemma Bovary. Letteratura e fumetto. The SMiLE Sessions. Un sorriso atteso per 44 anni. IPSE DIXIT — Cesare Pavese McCartney III. Ad ogni trauma il suo disco. IPSE DIXIT — Edward R. Murrow Edizione Straordinaria. La storia e la memoria. Belfagor (romanzo). Da quasi cento anni il male. La Bête. Il Marsupilami che non conoscete. Gatti. Breve (ed imperfetta) storia della diffusione nel mondo dei dominatori dell’umanità. Le Dernier Atlas (Tome 1 e 2). Ucronia di valore Sega. Una breve storia. Parte prima gli inizi (1940-1985). New Cherbourg Stories (Tome 1) - Le Monstre de Querqueville. Intrighi e misteri fanta-retro. We Are One. Riff, metal, orcestra… UDO. Smoke on the Water. E la stupidità generò il mito. Sentient. Orfani soli nello spazio. The Complex. Le scelte e le conseguenze. IPSE DIXIT — David Cronenberg The End Doctor Strange. L’ultimo incantesimo. IPSE DIXIT — Virginia Woolf Venom The End. La vita l’universo e il simbionte. Miles Morales The End. Ultima storia di un ragno. IPSE DIXIT — Alan Moore IPSE DIXIT — Alan Moore Asterios Polyp. La grandezza di un artista. IPSE DIXIT — Neil Peart Undiscovery Country #01. Alla scoperta di un nuovo (vecchio) mondo.