|||

The Sandman (Audible) - Atto I e II. Un capolavoro da ascoltare.

Author: Anders Ge.

Un’opera fondamentale dei comics e della letteratura fantastica, adattata con maestria per il formato audiobook, che fa rivivere tutta la magia e la meravigliosa atmosfera dell’originale.

The Sandman (Audible)


La storia

Nel 1916, il mago e occultista Roderick Burgess, nel tentativo di catturare Morte (Death), una dei sette Eterni, imprigiona per errore suo fratello minore Sogno (Dream), conosciuto anche come Morfeo (Morpheus) o Sandman, l’uomo dei sogni. Privato dei suoi strumenti magici - il Sacchetto di Sabbia, l’Elmo e il Rubino Lunare (anche noto come Pietra Onirica) - Sogno resta intrappolato sulla terra, lontano dal suo regno onirico, senza mai proferire parola e rispondere alle richieste dei suoi carcerieri, per decenni. Fino al 1988 quando, approfittando di una distrazione dei suoi carcerieri, fugge dalla sua prigione e, dopo essersi vendicato, torna nel suo regno e comincia a ricostruire il suo dominio, deterioratosi in sua assenza. Nel corso della storia, incontrerà una quantità di personaggi, molti dei quali provenienti da culture differenti. Dovrà inseguire incubi fuggiti dal suo regno, incrocerà una serie di miti antichi e personalità della storia del mondo reale. Avrà a che fare con personaggi dei fumetti DC tra cui detenuti del manicomio Arkham di Gotham City, come Doctor Destiny (nemico della Justice League). Passerà per la Rivoluzione Francese e l’antica Roma, lo troveremo nella San Francisco del XIX secolo e nella Baghdad dell’VIII secolo. Incontrerà William Shakespeare, Calliope, le tre Parche e scenderà fino all’Inferno per affrontare Lucifero. E molto altro ancora.

La serie

Pensata come come serie For Mature Readers da inserire nella linea Vertigo, l’etichetta utilizzata da DC Comics per la pubblicazione di fumetti dal contenuto più adulto”, Sandman di Neil Gaiman presentava situazioni dure e oscure, spesso violente e terribili. Anche se, fin dalla lettura dei primi numeri, era chiaro che si trattava di un fumetto diverso da quanto visto e letto fino a quel momento, non era però prevedibile quanto grande, fantasiosa e influente sarebbe diventata la serie con il progredire dei numeri. In settantacinque numeri (usciti da novembre 1988 a marzo 1996) la serie è cresciuta esponenzialmente in qualità e fantasia, numero dopo numero, fino ad arrivare a quell’ultimo numero 75, che dona al al protagonista (Sandman) un finale unico e, soprattutto, definitivo, cosa più unica che rara, nel variegato mondo dei comics. Ed è anche in virtù di questa sua durezza ed unicità che, seppure presi in considerazione fin dagli anni 90, gli adattamenti per lo schermo (piccolo e grande) della serie non si sono però mai materializzati in nulla di concreto. Almeno fino ad ora.

L’adattamento

Mentre Netflix ha ordinato una serie TV di 11 episodi, della durata di 50/60 minuti l’una, programmata per il 2022 (in data ancora da stabilire) con Gaiman e David Goyer produttori esecutivi e Allan Heinberg (Wonder Woman) come showrunner, Amazon ha invece optato per utilizzare un mezzo inaspettato, per il tipo di media da adattare. Con il suo servizio Audible, ha infatti prodotto una serie di audiolibri (due al momento), assai più simili ad un audio dramma, piuttosto che alla pedissequa lettura di un testo, adattati dallo stesso Neil Gaiman e registrati con la direzione del pluripremiato specialista del settore Dirk Maggs. Con descrizioni aggiuntive di luoghi e personaggi dove necessario, una colonna sonora ed effetti di sottofondo e un cast di attori di altissimo livello — sia nell’edizione originale che in quella italiana - l’adattamento risulta estremamente fedele all’opera originale, che ricalca fedelmente.
Dei dieci volumi che raccolgono i 75 numeri della serie originale, i due audiolibri fino ad ora pubblicati coprono completamente i primi cinque (Preludi e Notturni, Casa di bambola, Le terre del sogno, La stagione delle nebbie e Il gioco della vita) e la quasi totalità del sesto (Favole e riflessi), che comprendono diversi archi narrativi composti da più episodi e storie singole, stand-alone, per un totale di 24 ore e 12 minuti (rispettivamente 10h 52m l’Atto I e 13h 20m l’Atto II). È un adattamento ostinatamente fedele, rigoroso ed esatto. Non prova ad esplorare ulteriormente personaggi e storia, non si adatta ai tempi moderni e non cerca di smussare quei (pochi) spigoli o quelle increspature, per lo più dovute al periodo in cui è stato concepito. Non vuole ampliare il fascino della storia, non aggiunge nulla e non cerca di rendersi più appetibile per il pubblico odierno.

La serie tratta molto con l’horror, il che ha decisamente senso, visto che il principale protagonista è Morfeo, Signore dei Sogni, che ovviamente ha a che fare anche con gli incubi. Questo vuole però anche dire che ci sono tutti quei dettagli cruenti che si trovano specialmente nei primi numeri, dove Gaiman aveva la propensione di calcare la mano” su quelli che erano i dettami più tipici del genere in quegli anni (che hanno ora una lettura molto più ridimensionata). Così Sogno avrà modo di scontrarsi con Doctor Destiny, nemico della Justice League fuggito da Arkham, che usa il suo potere per distorcere la realtà e indurre tutti i presenti all’interno di una tavola calda, aperta 24 ore su 24, a mutilarsi, abusarsi sessualmente e uccidersi a vicenda. Incontra Martian Manhunter e Mister Miracle, che lo aiutano a recuperare la borsa di sabbia dei sogni da una casa che ha le pareti fatte di viscere umane grondanti sangue. Situazioni molto grafiche, quasi al limite, che non sono state alleggerite, nonostante oggi non abbiano l’impatto di allora. Ma i primi capitoli offrono anche una visione di quello che la serie sarebbe diventata, del suo mondo e di tutto quello che in seguito avrebbe introdotto. Col proseguire della serie (e della carriera), Neil Gaiman è cresciuto esponenzialmente, trovando ulteriori modi per angosciare e infastidire” i lettori. Modi molto più raffinati e suggestivi, ma allo stesso tempo anche più potenti. E nell’edizione Audible c’è tutto.
Per il resto, anche in virtù del fatto che, come detto, si tratta di un adattamento (quasi) diretto, non mi soffermerò sulla trama: i fan di lunga data di Morfeo non ne hanno certo bisogno e parlarne troppo rovinerebbe l’esperienza ai nuovi arrivati. D’altronde, lo stesso vale per eventuali suoi problemi o punti di forza: i primi non ci sono, o sono così marginali da essere irrilevanti, mentre i secondi sono praticamente l’opera completa. In generale, comunque, il consiglio è di tuffarsi nel meraviglioso, a volte terribile, mondo di Sandman, per scoprirlo un poco alla volta, o rivisitarlo in un modo nuovo e diverso da quanto fatto fino ad ora, immergendosi nell’ascolto di ogni suo capitolo.

In The Sandman di Audible è il narratore a descrivere il mondo, i personaggi e le situazioni. Lo fa in un modo così preciso ed evocativo che è come se le tavole del fumetto prendessero vita e ci apparissero di fronte, trasportandoci letteralmente all’interno degli eventi narrati. La sensazione è magnifica, sia per chi conosce molto bene la serie, che non faticherà a ritrovare mentalmente le pagine del fumetto, come per chi si approccia per la prima volta all’opera, che verrà letteralmente rapito da questo incredibile mondo di realtà e fantasia. A questo proposito, avrei però preferito una più spiccata anima da radiodramma, che esaltasse maggiormente la ricostruzione ambientale, con rumori di sottofondo ed effetti sonori, al posto del narratore.

Il dialogo, preso direttamente dal fumetto, funziona bene almeno nella maggior parte dei casi e quelle piccole sbavature presenti sono dovute prevalentemente alla mancanza delle immagini a supporto, specialmente quando la prosa era integrata nelle illustrazioni che senza la parte visiva possono diventare rigorosi e un po’ troppo verbosi, ma anche a problemi di gioventù dell’autore. Cose che si perdono nell’ottimo lavoro di adattamento, grazie anche ad un cast particolarmente ispirato.

Il cast

Il cast è così grande che risulta impossibile elogiare tutti gli attori coinvolti. Mi limiterò quindi a dare evidenza dei principali protagonisti dell’edizione italiana.
Riccardo Rossi (doppiatore, tra gli altri, di Johnny Depp, Ben Affleck, Matt Damon, Adam Sandler, Marck Ruffalo e Christian Bale), interpreta il Narratore; Stefano Crescentini (James McAvoy, Robert Pattinson, Jake Gyllenhaal, Chriss Pine, Jim Sturgess) è Sogno; Morte è interpretata da Alessia Amendola (Anne Hathaway, Jennifer Lawrence, Lindsay Lohan, Megan Fox); Christian Iansante (Bradley Cooper, Sam Rockwell, Ewan McGregor, Christan Bale, Joseph Fiennes, Jeremy Renner) è la voce di Lucifero Stella del Mattino; Valentina Mari (Natalie Portman, Kristen Bell, Claire Danes, Lily Collins, Audrey Tautou) interpreta Barbie. E ancora Ilaria Stagni (Scarlett Johansson, Winona Ryder, Jennifer Lopez, Natalie Portman), il veterano Gino La Monica (William Hart, Sam Neil, Robert Redford, Christopher Walken, Richard Gere, Jonathan Pryce, Jeremy Irons, Harrison Ford, Alain Delon), ma la lista è decisamente molto più lunga.
Infine, un elogio anche al bravissimo Marco Mete (doppiatore di lungo corso e voce di Robin Williams, Bruce Willis, Brent Spinner, Kavin Bacon, Martin Lawrence), che ha diretto tutto il doppiaggio con grandissima maestria e passione (per sua ammissione è un amante dei fumetti e della serie), garantendo la perfetta riuscita dell’adattamento.
Chi, invece, volesse ascoltare l’edizione originale in inglese, non resterà di certo deluso, poiché il cast originale è altrettanto ricco di talenti quanto quello italiano e comprende lo stesso Neil Gaiman nella parte del Narratore, James McAvoy in quella di Dream, Kat Dennings è Morte, Andy Sarkis è Metthew, il corvo di Sogno, David Tennant Loky e Bill Nighy Odino, Michael Sheen è invece Lucifero Stella del Mattino e tanti altri, tra cui John Lithgow, Joanna Lumley, Kevin Smith e, come per la versione italiana, tanti altri ottimi attori e professionisti del doppiaggio.
È palese che lo sforzo produttivo messo in campo da Amazon/Audible è grande e i risultati sono evidenti e premiano decisamente questa grandissima produzione.

Tirando le somme

La serie Audible è ottima. I lettori del fumetto apprezzeranno la sua incrollabile fedeltà all’opera originale, anche se i neofiti, specialmente i più giovani, potrebbero trovare qualche difficoltà proprio per lo stesso motivo. L’unico problema che vedo in questo adattamento sta nel fatto che i fumetti sono pur sempre un’esperienza visiva e, nel caso di Sandman, i molti artisti che si sono succeduti sulle sue pagine, hanno dato interpretazioni molto personali a Sogno e al suo mondo. Interpretazioni che modellano e, insieme al testo, danno forma e carattere all’opera. Il fumetto fonde in modo affascinante ed indelebile l’arte figurativa con quella narrativa, l’audio libro, o meglio la drammatizzazione audio, si limita” ad estrarne trame e dialoghi, aggiungendo descrizioni al posto delle tavole. Come detto, il tutto funziona sorprendentemente bene, anche grazie ad un cast di attori (e doppiatori) di altissima qualità, ma per quanto ben riuscito, la mancanza della parte visiva ha un suo peso.

Detto questo, con The Sandman, Amazon, ha fatto decisamente centro, realizzando un’ottima idea in modo ineccepibile. In fondo, una serie che gira intorno alla forza delle storie, si adatta benissimo ad essere raccontata e ascoltata, seppure con quei pochi limiti sopra citati. E non dimentichiamoci anche che si tratta di un’incredibile opportunità data a persone non vedenti, o con ridotte capacità visive, di scoprire un’opera iconica, che è stata capace di mettere d’accordo tutti, critica e pubblico, sulla sua importanza e validità artistica, nonché di influenzare il mondo dei comics e della letteratura fantastica.
Probabilmente non piacerà a tutti. Qualcuno la sdegnerà per principio e qualcun altro griderà allo scandalo”, ma una cosa è certa: difficilmente altri adattamenti riusciranno a fare meglio, per fedeltà e coerenza, di quanto messo in campo fino ad ora da Audible.
Adesso bisogna solo attendere il terzo (conclusivo?) atto.

MERAVIGLIOSAMENTE IMPERDIBILE


Per approfondire

The Sandman — audible original
Atto I
Atto II

Sandman Wiki (in inglese)
The Sandman (Audio) (in inglese)


The Sandman (Audible) - Atto I

The Sandman
(Audible)

Atto I


The Sandman (Audible) - Atto II

The Sandman
(Audible)

Atto II


scritto da:Neil Gaiman
prodotto da:Dirk Maggs


per l’edizione italiana

diretto da:
Marco Mete

letto da:
Riccardo Rossi, Stefano Crescentini,
Martina Felli, Ilaria Stagni,
Luca Biagini, Alessandro Campaiola,
Christian Iansante, Nanni Baldini,
Alessia Amendola, Valentina Mari,
Gino La Monica, Francesco Vairano,
Pasquale Anselmo, David Chevalier,
Carlo Valli, Jacopo Venturiero,
Letizia Ciampa, Mino Caprio,
Tiziana Avarista, Franco Mannella,
Melina Martello, Barbara Castraca


audible

audible original

audiolibro

Atto I
10h 52m
15 luglio 2020 (inglese)
9 novembre 2021 (italiano)

Atto II
13h 20m
22 settembre 2021 (inglese)
21 gennaio 2022 (italiano)



Up next The Marvel Age of Comics 1961-1978. Quando la Casa delle Idee era anche la Casa delle Meraviglie. Hedra. Non ci sono suoni nello spazio.
Latest posts Hedra. Non ci sono suoni nello spazio. The Sandman (Audible) - Atto I e II. Un capolavoro da ascoltare. The Marvel Age of Comics 1961-1978. Quando la Casa delle Idee era anche la Casa delle Meraviglie. I Puffi neri. Peyo razzismo e GNAP! GNAP! Paranoid. I Black Sabbath segnano il rock per sempre. Gemma Bovary. Letteratura e fumetto. The SMiLE Sessions. Un sorriso atteso per 44 anni. IPSE DIXIT — Cesare Pavese McCartney III. Ad ogni trauma il suo disco. IPSE DIXIT — Edward R. Murrow Edizione Straordinaria. La storia e la memoria. Belfagor (romanzo). Da quasi cento anni il male. La Bête. Il Marsupilami che non conoscete. Gatti. Breve (ed imperfetta) storia della diffusione nel mondo dei dominatori dell’umanità. Le Dernier Atlas (Tome 1 e 2). Ucronia di valore Sega. Una breve storia. Parte prima gli inizi (1940-1985). New Cherbourg Stories (Tome 1) - Le Monstre de Querqueville. Intrighi e misteri fanta-retro. We Are One. Riff, metal, orcestra… UDO. Smoke on the Water. E la stupidità generò il mito. Sentient. Orfani soli nello spazio. The Complex. Le scelte e le conseguenze. IPSE DIXIT — David Cronenberg The End Doctor Strange. L’ultimo incantesimo. IPSE DIXIT — Virginia Woolf Venom The End. La vita l’universo e il simbionte. Miles Morales The End. Ultima storia di un ragno. IPSE DIXIT — Alan Moore IPSE DIXIT — Alan Moore Asterios Polyp. La grandezza di un artista. IPSE DIXIT — Neil Peart Undiscovery Country #01. Alla scoperta di un nuovo (vecchio) mondo.