|||

The Mindscape of Alan Moore, ecco il Bardo di Northampton

Author: Anders Ge.

The Mindscape of Alan Moore” è un importante documento su uno dei maggiori e più influenti artisti moderni.

The Mindscape of Alan Moore


NB. Una dovuta precisazione: dato che il Magus è conosciuto principalmente per i suoi lavori nel mondo della Nona Arte, ma che le sue competenze spaziano anche nella musica, la letteratura, le arti visive, l’esoterismo e molto altro, ho ritenuto più corretto inserire questo articolo nella sezione 4 chiacchiere, anche se si tratta di un documentario video.

Alan MooreAlan Moore

Uscito alla fine del 2003, per la regia di DeZ Vylenz, The Mindscape of Alan Moore è un documentario sulla storia ed i lavori di Alan Moore, il Bardo di Northampton. La pellicola analizza la vita e le scelte lavorative e non di Alan Moore, le sue idee, il suo mondo, il suo pensiero. Oltre ad essere un importante documento su uno dei maggiori e più influenti artisti moderni, la pellicola assume anche una notevole rilevanza per il fatto di essere l’unica, allora come oggi, a cui Moore abbia mai collaborato direttamente, dando anche il permesso di utilizzare i suoi lavori. Questo assicura anche un grado di realtà e fedeltà a quanto raccontato senza precedenti per quanto riguarda lo scrittore e fumettista inglese, il quale non ha mai avuto un grande rapporto di stima con televisione e cinema.

The Mindscape of Alan Moore

Sono passati dodici anni da quando uscì questo documentario, ma quello che in esso si vede è ancora Alan Moore, il Bardo di Northampton, il maestro, il Magus, il grande artista, l’Uomo!

Fatevi un grandissimo favore: recuperatelo e guardatelo! E fatelo dedicandogli molta attenzione, perché ogni singola parola di quest’uomo è, quantomeno, da recepire ed elaborare.
Magari potete non essere d’accordo con lui, ma resta il fatto che Alan Moore è una persona che va ascoltata, sempre con grande attenzione. A priori!

The Mindscape of Alan Moore


The Mindscape of Alan Moore


Up next Providence, ovvero il nuovo paradigma dell’orrore City. Ma l’uomo è mai esistito?
Latest posts La mort de Spirou. Addio o arrivederci? Rick and Morty. Follia a 200 chilometri orari. …e la terra prese fuoco. Caldo torrido con fine del mondo! Miracleman. Storia di un fumetto come non ce ne sono altri. Café Zombo. Topolino e gli Stati Uniti della grande depressione secondo Loisel. Hedra. Non ci sono suoni nello spazio. The Sandman (Audible) - Atto I e II. Un capolavoro da ascoltare. The Marvel Age of Comics 1961-1978. Quando la Casa delle Idee era anche la Casa delle Meraviglie. I Puffi neri. Peyo razzismo e GNAP! GNAP! Paranoid. I Black Sabbath segnano il rock per sempre. Gemma Bovary. Letteratura e fumetto. The SMiLE Sessions. Un sorriso atteso per 44 anni. IPSE DIXIT — Cesare Pavese McCartney III. Ad ogni trauma il suo disco. IPSE DIXIT — Edward R. Murrow Edizione Straordinaria. La storia e la memoria. Belfagor (romanzo). Da quasi cento anni il male. La Bête. Il Marsupilami che non conoscete. Gatti. Breve (ed imperfetta) storia della diffusione nel mondo dei dominatori dell’umanità. Le Dernier Atlas (Tome 1 e 2). Ucronia di valore Sega. Una breve storia. Parte prima gli inizi (1940-1985). New Cherbourg Stories (Tome 1) - Le Monstre de Querqueville. Intrighi e misteri fanta-retro. We Are One. Riff, metal, orcestra… UDO. Smoke on the Water. E la stupidità generò il mito. Sentient. Orfani soli nello spazio. The Complex. Le scelte e le conseguenze. IPSE DIXIT — David Cronenberg The End Doctor Strange. L’ultimo incantesimo. IPSE DIXIT — Virginia Woolf Venom The End. La vita l’universo e il simbionte. Miles Morales The End. Ultima storia di un ragno.